Giornalismo milanese in lutto. È mancata Letizia Mosca, voce di Radio Popolare, aveva 54 anni, lascia il marito e due figli adolescenti

Letizia Mosca, storica voce di Radio Popolare, giornalista tra le più conosciute e amate della cronaca milanese, è morta oggi dopo una lunga battaglia con un male che la tormentava da anni. Letizia aveva compiuto 54 anni lo scorso gennaio, lascia il marito Marco, collega del Corriere della Sera, e i figli Maria Teresa, 14 anni, e Giovanni di 12. A loro va il cordoglio e l’abbraccio dei Consiglieri, dei revisori e del personale dell’Ordine della Lombardia. Calabrese di origine, Letizia era arrivata a Milano ancora adolescente per inseguire i suoi ideali, all’interno dei quali il giornalismo era solo lo strumento per la loro realizzazione. Era dotata di una straordinaria empatia, che la portava a vivere profondamente le vicende umane e sociali di cui raccontava al microfono di Radio Popolare, vicende che spesso sfociavano in nuove amicizie e in una partecipazione personale alle storie narrate. Da vera cronista, e soprattutto da persona perbene, non anteponeva mai il giudizio alla comprensione dei fatti e prima ancora delle persone, una modalità che l’ha tenuta lontana dalle liti di appartenenza e da atteggiamenti irrispettosi nei confronti anche delle persone distanti dal suo mondo. “Letizia è stata una persona dolce e tollerante, e una giornalista esemplare nella sua onestà e nei principi a cui non ha mai derogato. È stata anche una moglie e una madre ammirevole, un’amica presente e generosa che oggi piango stringendomi a Marco, Maria Teresa e Giovanni” ha detto il presidente dell’Ordine lombardo, Alessandro Galimberti.