Razzismo a Fagnano Olona: l’Ordine condanna gli insulti alla cronista

Insulti, minacce. Nei confronti di una collega, ma anche dell’intera categoria dei giornalisti. È inaccettabile il comportamento di alcuni cittadini di Fagnano Olona dopo la pubblicazione della notizia delle difficoltà del dottor Enock Rodrigue Emvolo, che alla fine ha abbandonato il piccolo centro della provincia di Varese.

Nessuno crede che tutti i cittadini di Fagnano siano razzisti, o condividano quegli insulti e quelle minacce. Stiamo sicuramente parlando di una minoranza, rumorosa, ma nn rappresentativa dell’intera cittadina. Sappiamo tutti bene che ogni centro urbano nasconde una pluralità di vedute, di opinioni. Questa considerazione, chiara a tutti, non esime però l’Ordine del giornalisti della Lombardia dal condannare quei commenti e dal difendere e dal dare la sua solidarietà a Veronica Deriu, per aver rilevato sulla Prealpina una realtà sgradevole ma che era doveroso raccontare. Qualunque giornalista, al suo posto, avrebbe divulgato la notizia.

I cittadini di Fagnano Olona avranno sicuramente modi e mezzi per far emergere e far conoscere anche altri aspetti, più gradevoli, della loro cittadina. Chi ha minacciato e insultato non ha considerato che, con il suo comportamento, ha peggiorato l’immagine della città. I tantissimi cittadini corretti e civili che vi abitano decisamente non lo meritano.

 

__________________________

Rassegna stampa

La Prealpina