Presunzione d’innocenza: l’Ordine incontra il procuratore Viola

Un primo appuntamento, molto proficuo. Il presidente dell’Ordine della Lombardia, Riccardo Sorrentino, ha incontrato il 7 giugno il nuovo procuratore capo di Milano Marcello Viola per discutere dell’applicazione del decreto legislativo sulla presunzione di innocenza.

È stata l’occasione per segnalare e riconoscere – come primo passo per valutare la situazione che si è creata e cercare una soluzione – le necessità dei giornalisti, che hanno bisogno di un flusso di informazioni ricco e, insieme, la possibilità di una rapida verifica delle notizie raccolte; e i vincoli che le norme pongono alle procure. All’incontro ha partecipato anche il presidente del Gruppo Cronisti Fabrizio Cassinelli e l’innovation manager dell’Ordine Francesco Gaeta.

Altre notizie

Presunzione di innocenza, l’Ordine nazionale chiede norme «meglio calibrate»

Presunzione di innocenza, tre fronti per l’Ordine dei giornalisti

Presunzione d’innocenza, l’Ordine incontra Lombarda e Gruppo cronisti

I tre rischi della «presunzione di innocenza»

Presunzione di innocenza, l’Ordine incontra il Procuratore di Monza